Home / AtuttoGATTO / MOVIE CAT … E UN’ESISTENZA CHE NON TI ASPETTI!

MOVIE CAT … E UN’ESISTENZA CHE NON TI ASPETTI!

“Nella vita di ogni persona che ama gli animali arriverà, presto o tardi, quello che ti cambierà l’esistenza.
E di solito è quello che proprio non ti aspetti.

Quello che ha cambiato la mia è stato un Ragdoll. Il suo nome era Ghibli.

La cosa buffa è che i gatti mi affascinavano, ma non sarebbero mai stati la mia primissima scelta.
Mi piacevano i cani.
Più affettuosi. Più presenti. Più predisposti a costruire una relazione. O almeno così credevo..

Ho sofferto di depressione ed altri problemi di salute, per diversi anni. Non mi vergogno a dirlo.

Ghibli è entrato a far parte della mia famiglia nel 2001, quasi forzatamente, ma è riuscito a conquistare tutto. Dall’anima al cuore e.. mi ha ha letteralmente salvata da un abisso.
Insieme ne abbiamo passate davvero tante, e questo ha rafforzato ancor di più il nostro legame fino al punto che, a modo mio, ho desiderato regalargli un pezzettino d’immortalità per ringraziarlo di esser stato una parte tanto importante della mia vita.

Per questa ragione sono diventata Coadiutore di Pet Therapy. Per dare l’opportunità, anche ad altri, di sentirsi amati, accuditi e supportati da meravigliose creature come loro.

Ricordo che Ghibli stava sdraiato sul mio torace quando avevo attacchi di tachicardia, leccava le mie lacrime se piangevo. Non mi lasciava mai sola, ed era evidente sapesse quanto avevo bisogno di lui. Cercava perfino di farmi ridere quando ero giù.
La cosa più incredibile era vedere che era arrivato a rimettere tutte le volte che io avevo problemi di stomaco.
La simbiosi era totale.

È successo così che, per tutelare lui, ho lottato per salvare me stessa.

E poi..?!
Poi non è vero che cani e gatti non vanno d’accordo o si tollerano semplicemente.
Riescono a volersi bene.
Infatti ho adottato anche un cane, alcuni anni dopo.
Raji. Una femmina di Weimaraner che, come Ghibli, è entrata insieme a me nel mondo della Pet Therapy.

Nel 2009, purtroppo, lui è venuto a mancare prematuramente.
Ha lasciato un immenso vuoto, lo ammetto, tuttavia non ho perso il desiderio di continuare a scoprire il meraviglioso mondo dei felini.
Una persona mi disse: ”non ci saranno altri Ghibli, ma sicuramente dei nuovi amori”.

È arrivato così Shafi. Un Siberiano che oggi ha 5 anni e 1/2. Cresciuto in tutto e per tutto, da me, come un cane.

Ha imparato infatti molti esercizi (seduto, hop!, orsetto, batti il cinque, bacino, no! Cammina al guinzaglio, etc.), utilizza gli stessi giochi di attivazione mentale di Raji e si relaziona bene con i cani.
Ha una grande elasticità mentale. È buono. Paziente ed estremamente collaborativo.
Ha davvero “voglia di fare”.
Fino al punto che ho deciso di provare ad ampliare i nostri orizzonti.
La fama dei gatti non gli rende giustizia.

Com’è iniziata l’altra nostra avventura?!?!?!

In maniera totalmente casuale. Giuro. E senza nemmeno aspettative.

Me lo ricordo bene.
Circa 5 anni fa, una mia specialissima amica, mi scrisse un messaggio inviando un link: AAA CERCASI GATTO PER PUBBLICITÀ

La prima reazione fu un gran sorriso. Più che altro per la sorpresa (cosa potevamo combinare Shafi ed io?!)
La seconda fu quella di ringraziare e declinare. Non pensavo facesse per noi.
Anche lei aveva gatti bellissimi in fondo. Perché proporlo a noi?
Ci occupavamo già di Pet Therapy, l’ambito era totalmente diverso.
Lei mi disse che sì, i suoi gatti erano belli, ma che il mio aveva un piccolo bagaglio di addestramento e che forse valeva la pena tentare.
Anche solo per fare un’esperienza nuova. Diversa.
E così risposi a quel post, inviando foto e video del mio micio.

Sono passati circa 5 anni da quel primo contatto con Movie Dog.

Shafi è così diventato anche un attore e modello a 4 zampe, dando vita alla sezione Movie Cat.

Si stressa?! No. Per niente.
Per lui sono sempre esperienze stimolanti. È un gatto calmo e curioso. Molto equilibrato e sereno.
Ma la cosa che amo di più è percepire che gli piace sperimentare con me nuove esperienze. Questo ha stretto ancor di più il nostro rapporto di amore, rispetto e fiducia.

Da circa un anno e 1/2, con noi c’è anche Nur. Una gattina di razza Ragdoll. Bellissima e un pochino svitata.
Anche lei ama i cani. Sta imparando tante cose, perciò.. L’avventura continua..!”

Tatiana P.