Home / AtuttoCANE / UNA CHIACCHIERATA IMMAGINARIA TRA GENERAZIONI

UNA CHIACCHIERATA IMMAGINARIA TRA GENERAZIONI

– Buongiorno Oliver, posso appoggiarmi qui sulla tua zampa ?
– Ma certo Logan. È un po’ di tempo che non facciamo due chiacchiere e desidero davvero farti qualche raccomandazione.
– Lo so Oliver. Prima ancora che Tu me lo dica. Mi vuoi rimproverare perché sono noioso e invadente. Sto sempre vicino a Paolo e lascio poco spazio a Voi due, soprattutto a Te.
– Al contrario Logan. Vorrei chiederti di prenderti cura di Lui.
Sai piccolo mi rivedo in Te. Sempre ad aspettarlo, pronto ad alzarmi ad ogni suo spostamento. Pronto ad aspettare ore per una sua carezza, una passeggiata.
– Oliver non capisco !
– Logan io sono stanco e faccio fatica a fare qualsiasi cosa. Non ho più le forze per prendermi cura di Lui. E lui che deve prendersi cura di me. Quindi devi iniziare a farlo Tu.
– Devi imparare a godere il momento presente perché è l’unico che possedete. È l’unico che potete vivere. Insieme non chiedetevi se ci saranno le opportunità giuste, createle insieme. Non pensate troppo al domani, respirate l’istante presente.
Presto ti accorgerai di quanto Paolo abbia bisogno di Te molto più di quanto tu abbia bisogno di Lui.
– Oliver ma perché mi parli di queste cose ?
– Amico mio sono stanco e spero di poter stare con Voi ancora a lungo. Però come vedi cammino con difficoltà, non posso più salire le scale, non posso salire sul mio amato divano, sul letto.
– Non è importante Amico mio. Paolo ti prende in braccio, ti porta ovunque. Ti mette sul divano. Ti aiuta a scendere. Ti aiuta a rialzarti quando cadi.
– Hai ragione. Questi sono diventati momenti importanti della mia giornata, e spero di viverli ancora il più a lungo possibile.
Sai Logan ho imparato a godere di ogni istante con Paolo, di ogni emozione, di ogni lieve respiro.
Sento le sue emozioni, le sue preoccupazioni, le sue gioie.
Imparerai che queste sono le nostre indispensabili dosi di felicità. Devi imparare e devi farlo al posto mio negli anni che verranno.
Vedrai è facile. Chiudi gli occhi e ascolta il battito del tuo e del suo cuore.
Ti renderai conto che questa sarà la felicità, la vostra felicità.
Dovrai imparare molto anche da Tea con la quale Paolo ha vissuto straordinarie avventure, che spero potrai vivere un giorno anche Tu.
– Oliver io ho ancora bisogno di Te a lungo. Devo imparare l’educazione, la discrezione, il rispetto, la dignità. Solo tu puoi insegnarmele.
– Farò tutto ciò che le mie forze mi permetteranno, ma tu devi promettermi che ti prenderai cura di Lui. Io ho cercato di farlo da quando ho sentito il suo primo abbraccio e lo farò ancora fino a quando potrò. Poi toccherà a Te.
– Te lo prometto Oliver ma ora riposiamo ancora un po’. Sto comodo qui sulla tua zampa .. e grazie Amico mio.

Paolo Gonnet