Home / Acqua&Terra / STUPIDO COME UN PESCE: SBAGLIATO!

STUPIDO COME UN PESCE: SBAGLIATO!

L’espressione stupido come un pesce è davvero veritiera?
Spesso si dice che i pesci siano boccaloni e nessuno li paragona mai all’uomo ed alla sua intelligenza. Ma, uno studio di ricercatori inglesi ha dimostrato totalmente il contrario!

Secondo uno studio condotto sui Guppy (Poecilia reticulata), pesci di acqua dolce di origine sudamericana, si è scoperto che ogni individuo è in grado di adattarsi alle differenti ambientazioni, con uno stile del tutto singolare e proprio, portando così alla luce un sistema del tutto dinamico.

E’ comunque da precisare che le maggiori reazioni di cambiamento si verificano in presenza di stress/minaccia. Infatti proprio in questo caso, i guppy reagiscono singolarmente, reagendo allo stimolo con la giusta energia necessaria per ristabilire l’equilibrio e adattandosi velocemente alle situazioni che si creano.
Hanno inoltre dimostrato che le differenze variano nel tempo e alla seconda della situazione che si viene a creare, soprattutto in determinate condizioni di timore.
Infatti la sopravvivenza dei guppy è dovuta dal fatto che, non collaborando in gruppo, tendono sempre a mettere in pratica la propria tattica di difesa, reagendo con particolare abilità soggettiva ai cambiamenti.

I ricercatori avevano già effettuato, nel 2013, uno studio sul comportamento di un gruppo di trote (Oncorhynchus mykiss), notando particolari modulazioni del comportamento in base all’ambiente.

I ricercatori ora intendono proseguire per verificare se il carattere di ciascun pesce è presente anche in altri aspetti della vita, e non solo quando arriva una minaccia. Va indagato inoltre se dipende dai geni o dall’ambiente. E questo potrebbe anche fornire interessanti informazioni sull’eventuale mantenimento di questa caratteristica nel corso dell’evoluzione di una specie.