Home / AtuttoCANE / Cura e benessere / CHE LAVORO FAI?
Images for Lensdrop by Matthias Zomer

CHE LAVORO FAI?

Mi capita spesso di girare sui vari social e notare che sempre più persone scelgono di intraprendere la formazione per addestratori o educatori cinofili.

Ovviamente, da un certo punto di vista, sono molto felice di questo.
Avere sempre più persone in grado di rapportarsi nel modo corretto con i nostri amici a 4 zampe è meraviglioso perché in questo abbiamo tutti la stessa motivazione che ci spinge a farlo, che è l’ AMORE PER I CANI.

Questo però molte volte significa anche gente non adeguatamente preparata che si improvvisa professionista ma che poi, nella realtà dei fatti, non è appunto preparata come dovrebbe per approcciare ad una professione seria e delicata come quella dell’educatore cinofilo.

Mi è già capitato moltissime volte di recarmi a dei primi incontri con dei futuri clienti,  che mi hanno raccontato dei loro precedenti incontri e sopratutto precedenti spese sostenute per l’educazione del loro cane che poi si sono rivelate inutili e non risolutive.

Questo molte volte capita perché, quando si hanno problemi di convivenza con il proprio cane e si decide di affidarsi ad un educatore cinofilo, spesso non abbiamo gli strumenti necessari per capire se la persona a cui ci rivolgiamo è un bravo professionista o meno.

E allora come possiamo fare?
Beh, qualche consiglio mi sento di dartelo, magari non sarà risolutivo al 100%, ma sicuramente ti aiuterà a capire se il professionista a cui ti stai rivolgendo fa per te.

1) Verifica i vari titoli conseguiti per la sua formazione.
Magari questo non ti assicurerà al 100% che abbia le capacità di risolvere il tuo problema, ma intanto avrai comunque la certezza che abbia avuto una preparazione e sopratutto dei titoli per proporsi come candidato.

2) Empatia.
L’educatore è un po’ come scegliere uno psicologo.. dovete essere in sintonia, se no il rapporto non funziona.

3) Osservalo lavorare.
Niente è più utile dell’osservazione. Un professionista lo si vede nel momento in cui lavora e ottiene risultati.

4) Osserva i suoi cani.
Se i suoi cani rispecchiano il risultato di quello che tu vorresti ottenere dai tuoi, allora ti può essere utile! Occhio però, perché non è detto che debbano essere perfetti; ci sono sicuramente molti parametri da valutare per questo, dal momento che ogni cane ha un percorso da fare e una sua storia, ma osserva soprattutto l’approccio che ha con loro.

5) Deve rispecchiare i tuoi principi.
Se sei contro i metodi coercitivi (come spero) non accettare chi li utilizza, anche se dovesse dirti che quello è l’unico modo. Ricorda che c’è sempre un’alternativa, e che con pazienza e amore puoi ottenere tutto quello che vuoi nell’ambito dell’educazione. Devi solo sapere come fare.

Queste indicazioni ti possono aiutare molto nel momento in cui avessi bisogno di interpellare un professionista per aiutarti nell’educazione del tuo cane.
Hai ancora dubbi? Puoi scrivermi alla sezione contatti (la trovi cliccando qui)

Se sei di Torino e dintorni, come Educatrice cinofila a domicilio posso aiutarti per problemi di tipo comportamentali del tuo cane, quelli citati o altro ancora…
—>> Scrivimi qui per parlarne a riguardo

 

Silvia

DogSoul.eu