Home / AtuttoFURETTO / CHECK-LIST DI SICUREZZA, PER UNA CASA A PROVA DI FURETTO

CHECK-LIST DI SICUREZZA, PER UNA CASA A PROVA DI FURETTO

Prima di accogliere nella nostra famiglia un amico furetto si devono assolutamente prendere alcune precauzioni per evitare spiacevoli incidenti.

I furetti, infatti, sono animali estremamente curiosi e testardi, la cui costituzione fisica  permette loro di passare in spazi stretti anche solo pochi centimetri e la cui abilità nell’uso degli arti e del muso consente loro di aprire sportelli anche molto pesanti o contenitori non chiusi ermeticamente ed assicurati con fermi.
Le robuste zampe anteriori, in combinazione con gli unghielli non retrattili, consentono una potenza di arrampicata non indifferente. Sono però allo stesso tempo anche piuttosto “miopi“, per cui non hanno né un corretto senso dell’altezza né della distanza.

Preparazione e mantenimento degli ambienti:

Dopo aver scelto gli spazi da poter dedicare al nostro amico (solo una stanza, tutta la casa, eventuali gabbie o playpen), la prima cosa da fare è pensare e vedere tale ambiente come farebbe lui

Si deve scovare ogni angolo e buchino fatto a forma di tana, abbassandosi e cercando pertugi nascosti con le mani, soprattutto dietro a mobili ed elettrodomestici: alcuni posti da lui raggiungibili contengono ventole, ingranaggi, leve, meccanismi, fiamme, parti incandescenti, componenti elettrici esposti che possono ferire gravemente l’animale.
Oppure possono essere trappole da cui il furetto non riesce più ad uscire, o fori in cui trova una via per uscire di casa.

Lista schematica delle cose da controllare valide per ogni ambiente:

  • Cercare tutti i buchi, intercapedini e fessure in cui i furetti possono incastrarsi (sotto e dietro i mobili, gli elettrodomestici, i sanitari), o fori e condotti di areazione che mettono in contatto con l’esterno.
  • Bloccare o evitare l’accesso a parti posteriori della cucina, a sportelli contenenti oggetti o sostanze pericolose (detersivi, medicinali, saponi in zona bagno, cibi), a pattumiere e sacchetti della spazzatura.
  • Controllare che tutti gli oggetti di gomma morbida, polistirolo, spugna, lattice e silicone siano fuori dalla portata del furetto (gomme da cancellare, guanti monouso, palloncini gonfiabili, materiale da imballaggio, tappi per le orecchie, solette o imbottiture delle scarpe o dei cuscini).
  • Spostare eventuali piante da appartamento in modo che non siano raggiungibili (molte sono velenose).
  • Bloccare l’accesso a parti meccaniche di divani o letti.
  • Essere sicuri che il furetto non si possa tirare addosso oggetti pesanti (vasi, portaoggetti e ninnoli vari), per esempio appendendosi al centrino della nonna che penzola dal basso tavolino su cui tenete la vostra collezione di murrine.
  • Posizionare i cavi dei vari elettrodomestici, ciabatte o triple spine in modo che non siano raggiungibili.
  • Controllare che non vi siano mobili od oggetti scalabili vicino a finestre o superfici pericolose (piano cottura), montare dei fermaporta se la casa è soggetta a correnti d’aria.
  • Isolare porte-finestre e balconi agganciando al muro una playpen (che però potrebbe risultare scavalcabile dai soggetti più agili e dediti alla fuga) o meglio ancora un alto e robusto pannello di plexiglass non flessibile, e mettere in sicurezza gli esterni in modo che non siano scalabili. A tal proposito si possono usare pannelli di plastica liscia o legno resistente alle intemperie.
  • Una volta l’anno, si consiglia di fare un giro rapido per controllare lo stato di usura delle misure di sicurezza apportate

 

 

Si ringrazia per il supporto l’associazione Furettomania Onlus – Learn more www.furettomania.it