Home / AtuttoCANE / Cura e benessere / COME PROTEGGERE LE ZAMPE DEI NOSTRI CANI DAI DANNI DEL SALE

COME PROTEGGERE LE ZAMPE DEI NOSTRI CANI DAI DANNI DEL SALE

In questo periodo, tra freddo, gelo e nevicate, diventa operazione frequente quella di spargere sale su strade e marciapiedi, per non incorrere in spiacevoli e dolorosi incidenti.

Il sale utilizzato però, per la sua composizione, risulta essere particolarmente dannoso  per le zampe dei nostri cani, che sono costretti a camminarci sopra ripetutamente durante le consuete passeggiate.

Ovviamente l’operazione di spargimento sale è essenziale e lo sappiamo bene, quindi l’unica cosa da fare e cercare i migliori accorgimenti possibili per salvaguardare le zampe e i polpastrelli dei nostri animali.

Proprio le sostanze e i prodotti chimici con cui sono miscelate le gemme di sale possono causare problemi come secchezza, screpolatura, fino addirittura ustioni ai cuscinetti delle zampe.
Inoltre tali sostanze possono essere anche pericolose per la salute se ingerite, cosa che potrebbe accadere nel caso in cui il nostro cane dovesse leccarsi le zampe dopo la passeggiata, e provocare vomito, diarrea, perdita di appetito o aumento della salivazione.

Per evitare questi e altri problemi più o meno gravi esistono diverse soluzioni: la più semplice è sicuramente quella di pulire con attenzione le zampe dopo ogni passeggiata, ma ovviamente non si può definire un metodo super efficace e soprattutto non sufficiente, da solo, per evitare possibili problematiche.
Un’altra soluzione può essere quella di acquistare degli stivaletti, per fare in modo che le zampe non vadano a diretto contatto con il terreno.
O ancora è possibile dotarsi di creme e balsami protettivi, da spalmare sulle loro zampe così da proteggerle, facilmente reperibili tra una vasta gamma di diverse marche.

In ogni caso, ricordiamo che è sempre buona cosa rivolgersi al proprio veterinario, sia per farsi consigliare la miglior crema da utilizzare in base alla situazione specifica, e sia soprattutto nel caso in cui dovessero verificarsi i sintomi tipici dell’avvelenamento da sale.