Home / AtuttaNews / VANDALIZZATA LA STATUA DI ANGELO, SIMBOLO DELLA LOTTA AGLI ABUSI SUGLI ANIMALI

VANDALIZZATA LA STATUA DI ANGELO, SIMBOLO DELLA LOTTA AGLI ABUSI SUGLI ANIMALI

Angelo è stato ucciso un’altra volta.
Soltanto un anno fa, il 21 gennaio 2017, era stata inaugurata una statua nel Parco Ravizza di Sangineto (Calabria) in onore di Angelo, il cane randagio che nel 2016 fu torturato e ucciso da 4 ragazzi del luogo, condannati poi al massimo della pena.Ma la stupidità e la cattiveria umana a volte sembrano davvero non avere confini, come dimostra l’episodio accaduto in questi giorni: ignoti hanno infatti vandalizzato senza ritegno la statua di Angelo, danneggiandola pesantemente.

Un gesto ignobile, per quello che è ormai diventato un simbolo contro gli abusi e la violenza sugli animali, condannato con rabbia dal responsabile del centro studi del Movimento Animalista, Rinaldo Sidoli: “Avete distrutto un simbolo di pace e amore. Avete ucciso un’altra volta Angelo. Quella statua rappresenta il rispetto della vita affinché non vinca sempre la cultura della violenza e della morte”.

Intanto è già stata presentata denuncia, sperando che possa servire per rendere giustizia ad Angelo. Purtroppo per una seconda volta.