Home / AtuttaNews / GERRY E UN’EREDITÀ DA 30 MILA EURO

GERRY E UN’EREDITÀ DA 30 MILA EURO

Da randagio ad essere uno dei gatti più ricchi d’Italia, il passo è breve.
Almeno per Gerry, un micio di Sacile (vicino a Pordenone) adottato anni fa, che ha ereditato di recente ben 30 mila euro.

La sua padrona infatti, deceduta pochi giorni fa, lo ha espressamente indicato nelle sue volontà, autorizzando la famiglia a vendere anche oggetti di valore, gioielli e mobili se dovesse essere necessario, pur di preservare il benessere di Gerry e sostenere eventuali cure veterinarie.

La figlia della donna ha spiegato che “il gatto Gerry era il suo beniamino: più di un figlio. Non resta che rispettare le volontà di una donna straordinaria. Ci ha insegnato a rispettare tutte le forme di vita per vivere in serenità e nella fede di un Dio che considera tutte le creature di pari valore”.

Oggi Gerry appare un po’ spaesato, come se percepisse qualcosa di strano (probabilmente ancora non si è reso conto della scomparsa della padrona), ma nel dubbio non disdegna la nuova vita da nababbo, con 4 letti diversi tra cui scegliere per dormire, in base alle sue inclinazioni e al suo umore quotidiano, e con gamberetti a pranzo e cena. Mica male.