TEORIE

Tra venti minuti ho un gatto interessante, andiamo al bar”.
Questo è House. Non dico che siamo amici, ma ho preso a frequentarlo anche se il gatto sta bene. Mi incuriosisce, mi irrita e mi diverte. Ma mi fa pensare.

Ti ho mai parlato della mia teoria zoologica sulle donne ?”.

No, ma non ho dubbi che lo farai”. Grande conquista, ho trovato il coraggio di dargli del “tu”.

In linea di massima non fidarti mai delle donne. Non ci si può fidare di un essere che sanguina per cinque giorni e non muore.”.

Rido.

Ma se proprio devi…usa il gatto come rivelatore”.

Come, scusa ?”.

Sai perché amo i gatti ? Il gatto è un buon amico perché graffia, ti fa diventare furbo. E’ bastardo e vendicativo. Nel medioevo, guarda caso gli uomini ce l’ avevano su con le donne ed i gatti, bruciando le une e sterminando gli altri. Per le donne pazienza, ma il gatto in europa ha rischiato l’ estinzione. Ma…senza gatti…i topi vanno alla grande, e con loro le pulci. Dopo un paio di secoli, la peste di manzoniana memoria ha spazzato via un terzo della popolazione umana. La vendetta del gatto.”.

E’ un affabulatore nato, mi affascina. “Vai avanti”.

Non scegliere mai una donna che non ama i gatti, oltretutto tr…a male. Sai quelle “Oddio un pelo !”…”Oddio il mio divano !”. il gatto è pelo, istinto, ti mette in comunicazione con la tua parte più intima, antica, istintiva ed animale. Una che non tollera del pelo per casa…pensa con che entusiasmo può “sporcarsi” con te. Una che non si intenerisce davanti ad un gattino di mezzo chilo…come può intenerirsi per un uomo da un quintale ?”.

Avrò di che riflettere per tutta la sera.

Ma arriviamo alla Teoria. Dal punto di vista squisitamente zoologico, possiamo definire maschi e femmine della stessa specie quando ricorrono ferrei parametri. Esempio, le dimensioni, l’ alimentazione, la longevità, le malattie, la struttura, etc. Quando combaciano vuol dire che quel maschio o quella femmina appartengono alla stessa specie. Ti faccio un esempio: le dimensioni, il piccione maschio è grosso come la femmina, il leone è più grosso della leonessa, la mantide è più grossa del mantide. Ma sempre. Non esiste mantide più grosso della femmina o leone più piccolo della leonessa. Malattie: l’ elefante soffre le stesse malattie dell’ elefantessa, lo scheletro del gorilla è uguale a quello della femmina, l’ aspettativa di vita di un gatto è identica a quello di una gatta. Quindi…se una femmina ha uno scheletro simile a quello di un cane, mangia quello che mangia un cane, ha le malattie di un cane, la longevità di un cane, e così via…possiamo dire che è una cagna. Mi segui ?”.

Si”. Ma non ne sono sicuro.

Nell’ uomo non quadra UN parametro. Ci sono donne da 50 kg con uomini da 100, e viceversa. Gli uomini mangiano molta più carne e le donne molte più verdure, le donne vivono mediamente 8 anni più degli uomini, godendosi oltretutto la nostra pensione. Noi abbiamo cardiopatie e calvizie, loro cellulite ed osteoporosi, noi abbiamo l’ osso ioide, il pomo d’ adamo, più pronunciato, loro il bacino più ampio e gli avambracci extrarotati per reggere meglio i figli. Per farla breve, non quadra nulla, quindi…non sono le femmine della nostra specie”.

Non so cosa dire.

La domanda è: ma le nostre femmine…dove sono ? L’ unica ipotesi plausibile è che le attuali donne siano in realtà alieni, scesi sulla terra, che hanno sterminato le nostre femmine, e per motivi ancora ignoti ne hanno preso il posto”.

Beh House, potrebbe essere il contrario, potremmo essere noi gli alieni, ti pare ?”.

No. Noi non abbiamo ancora inventato le astronavi”.

Rido. Mi godo questo momento di strana intimità, in questo bar pieno di gente che non vedo.

House giocherella col cucchiaino, lo fissa, sembra tracciare invisibili geroglifici.

Le donne sono meravigliose. Sono la vita. Nasciamo da una donna, è lei che ci ama e ci cresce sani e forti. E’ una donna che ci insegna a leggere e scrivere, spalancandoci un universo di conoscenza. E’ per una donna che ci batte forte il cuore. Sono donne quelle che ci allietano la mente il cuore ed il resto. E’ una donna che ti fa il regalo più bello del mondo, un figlio. E sarà una donna che ci terrà la mano quando staremo morendo”.

”.

Ne trovi una. Ti piace, ti diverti, le vuoi bene…ed alla fine te ne innamori e la sposi. Sei felice. Hai progetti grandiosi. Mega casa e relativo megamutuo, figli meravigliosi. Poi un giorno, che a te sembra uno come tanti, lei ti dice che non ti ama più e…puff…sparisce tutto. Lei, i figli, la casa…rimane solo il mutuo. E la fatica di ricominciare, con meno entusiasmo, meno tempo, meno soldi, meno voglia. Adesso i figli sono grandi ed hanno sempre meno bisogno di un padre trasparente da un decennio. Nei week end che toccano a me…normalmente il grande è fuori con gli amici ed il piccolo gioca alla xbox con gli amici. Meno male che almeno mi restano i gatti”.

Dottore, ho visto che l’ ambulatorio era deserto ed ho immaginato fosse qui”. Dice una signora con tanto di trasportino.

Usciamo dal bar. House accende una sigaretta.

Questa è come un gatto. E’ la vendetta indiana. Noi abbiamo sterminato i pellerossa e loro ci hanno lasciato il tabacco che sta sterminando noi”.

House…ma la storia di prima, quella della separazione…è la tua ? E’ vera ?”.

Lui scoppia a ridere. “Certo che no ! Ma era troppo divertente vederti tutto compreso in questo dramma !”.

Lo odio. Giuro, lo odio.

Lui e la signora si incamminano verso l’ l’ ambulatorio.

E di spalle mi dice: “Io ho un figlio solo”.