Home / AtuttaNews / SENTENZA CASSAZIONE: COLLARI ANTI-ABBAIO UFFICIALMENTE ILLEGALI

SENTENZA CASSAZIONE: COLLARI ANTI-ABBAIO UFFICIALMENTE ILLEGALI

I collari “antiabbaio sono stati (finalmente) catalogati come illegali.

Questi congegni, a contatto con il cane, rilasciano scosse elettriche quando l’animale abbaia. Una soluzione che sicuramente faceva già storcere il naso, ma che ora è da considerarsi a tutti gli effetti un reato.

La decisione arriva dalla Cassazione, in merito ad una vicenda che ha visto coinvolto un uomo, condannato dal Tribunale di Verona al pagamento di un’ammenda di 800 euro per maltrattamenti sugli animali.

L’uomo aveva poi fatto ricorso, sostenendo che non esistessero prove di possibili e reali danni provocati dai collari, e che in ogni caso gli stessi erano utilizzati sui suoi due setter solamente in via eccezionale e sorvegliata, al solo scopo di mantenere la quiete con il vicinato.

Ma la Terza Sezione della Cassazione ha respinto brutalmente il ricorso confermando la condanna, dopo aver accertato che i due cani dell’uomo erano all’interno di un recinto in un capannone, con il loro collare antiabbaio funzionante e, secondo alcune testimonianze raccolte, indossato in maniera ormai permanente.

Secondo la sentenza, “costituiscono maltrattamenti non soltanto quei comportamenti che offendono il comune sentimento di pietà e mitezza verso gli animali per la loro manifesta crudeltà ma anche quelle condotte che incidono sulla sensibilità psico-fisica dell’animale, procurandogli dolore e afflizione“.