Home / Acqua&Terra / ECCO IL SEGRETO DEL PERCHÉ I PESCI IN BANCHI NON SI SCONTRANO MAI TRA LORO

ECCO IL SEGRETO DEL PERCHÉ I PESCI IN BANCHI NON SI SCONTRANO MAI TRA LORO

Vi siete mai chiesti come fanno i pesci a nuotare velocemente in enormi banchi senza (quasi) mai entrare in collisione tra loro?

Il segreto risponde al nome di “linee laterali” (o neuromasti): si tratta di organi sensoriali, che si estendono lungo i fianchi degli animali, da sotto le branchie fino a poco sopra la coda.

Questi organi sono particolarmente sensibili, per via della loro composizione, e rispondono ad ogni minimo sbalzo di pressione provocato dagli altri pesci.
È proprio grazie ad essi che i pesci possono nuotare diventando un tutt’uno con gli altri, muovendosi come un unico grande organismo perfettamente sincronizzato e assumendo forme diverse in base alla situazione che il banco si trova ad affrontare:

  • ad esempio, in caso di difesa da predatori, possono assumere una forma a ventaglio o a fontana, così da aprirsi in modo sincronizzato per confonderli e poi ricompattarsi subito alle loro spalle
  • oppure possono prendere la forma di un cuneo per risparmiare le energie, quando sono impegnati in una lunga traversata
  • o ancora, nel caso fossero proprio loro i predatori, la sincronizzazione del banco permette loro di gestire con molta più precisione gli attacchi coordinandosi perfettamente tra loro