Home / AtuttoGATTO / 5 POSSIBILI MOTIVI DIETRO LO SBADIGLIO DEL GATTO

5 POSSIBILI MOTIVI DIETRO LO SBADIGLIO DEL GATTO

Avete mai notato che i gatti sbadigliano tantissimo?  Lo fanno soprattutto di giorno e specialmente la mattina, mentre la sera, anche se stanchi, molto meno.

E vi siete mai domandati quali possono essere le ragioni?
Beh, sicuramente sbadiglia quando ha sonno o è annoiato, come facciamo noi“, penserete.
Ebbene sì, ma non solo.
Dietro lo sbadiglio di un gatto infatti possono esserci più ragioni di quante possiamo immaginare.

Diversi studiosi hanno detto la loro sulla questione, dando vita a differenti teorie:

  • Secondo alcuni evoluzionisti lo sbadiglio è utilizzato dal gatto per mostrare i denti, una delle possibili tattiche per segnare il territorio
  • Altri studiosi sostengono invece che sbadigliando il gatto rilasci energia, attivando un processo di rilassamento 
  • L’idea di alcuni medici veterinari vede lo sbadiglio come conseguenza di un abbassamento dei livelli di ossigeno nel sangue, che obbliga l’animale a fare respiri molto ampi per stimolare la circolazione
  • Alcuni comportamentisti ipotizzano che lo sbadiglio sia il risultato di un conflitto interno, con il gatto combattuto tra l’istinto ad addormentarsi e i tentativi di rimanere vigile e sveglio
  • Infine, quella di sbadigliare può essere una tecnica strategica in situazioni di potenziale conflitto, come ad esempio quando si viene a trovare nei pressi di una ciotola di cibo insieme ad altri gatti o cani: sembrando annoiato vuole far credere che non gli importi nulla del cibo, quando invece gli importa eccome!
    Un uso ingegnoso della psicologia inversa, proprio da vero opportunista furbacchione!