Home / AtuttoGATTO / Curiosità / I GATTI ARANCIONI E IL LORO CARATTERE MOLTO…PARTICOLARE!

I GATTI ARANCIONI E IL LORO CARATTERE MOLTO…PARTICOLARE!

Tra tutti i tipi di gatti, i gatti arancioni sono sicuramente tra i più curiosi e interessanti. Spesso si distinguono per caratteristiche uniche e molto particolari, tanto da avvalorare l’ipotesi di un collegamento tra carattere e colore del pelo.

Nel mondo animale, il colore rosso è sinonimo di soggetto pericoloso: per questo i gatti arancioni sono spesso etichettati come gatti aggressivi, con un temperamento poco socievole e imprevedibile. Non è quindi per caso se vengono anche soprannominati “tigrotti“, dato che presentano (oltre ad una colorazione molto simile) un carattere molto coraggioso e vivace che può ricordare quello dei leoni e, appunto, delle tigri.

In generale, i gatti arancioni mostrano una certa diffidenza verso gli estranei e sono molto possessivi con il proprio padrone, che considerano una loro proprietà che non hanno alcuna intenzione di dividere con altri!
Come già accennato poi sono molto energici, vivaci… e anche un po’ pazzerelli!

Inoltre sembra che tendenzialmente, rispetto a gatti di altri colori, siano più inclini a problemi di salute (soprattutto a malattie renali e del tratto urinario) e siano anche più sensibili al dolore.

Arrivati a questo punto, possiamo davvero dire che il colore del pelo definisce il carattere dei gatti?

Esistono molte opinioni a favore di questa tesi, ma che ancora non sembrano aver trovato un riscontro scientifico e anzi, si trovano a scontrarsi con opinioni discordanti che invece escludono questo collegamento.

La verità, come molto spesso accade, potrebbe trovarsi nel mezzo: l’indole del gatto può sì dipendere dai tratti genetici che definiscono la colorazione del pelo, tuttavia la personalità e le caratteristiche possono modificarsi nel tempo, soprattutto influenzate da fattori soggettivi come ad esempio il luogo e la condizione di nascita, l’ambiente in cui cresce e il “branco” con cui si trova a vivere.