Home / AtuttaNews / BALENA PILOTA MUORE CON 80 BUSTE DI PLASTICA NELLO STOMACO

BALENA PILOTA MUORE CON 80 BUSTE DI PLASTICA NELLO STOMACO

L’enorme problema della plastica in mare torna (o meglio continua) a far discutere e indignare, questa volta per uno straziante e sconfortante episodio che arriva dalla Thailandia.
Al largo della costa meridionale del paese infatti un esemplare di balena pilota è stata trovata in fin di vita, salvo poi morire poco dopo i tentativi disperati (e vani) di un gruppo di veterinari per salvarla.La causa della morte?
80 buste di plastica, del peso complessivo di 8 kg, ingoiate dal cetaceo e che una volta accumulate nello stomaco rendevano impossibile per la balena nutrirsi.

Come rivela Thon Thamrongnawasawat, biologo marino e ricercatore presso la Kasetsart University, il destino segnato di questa balena pilota si lega a quello di almeno 300 tra delfini, tartarughe e balene che ogni anno muoiono dopo aver ingerito plastica abbandonata in natura, e questo solo nelle acque thailandesi.
Per quanto si tratti di un problema globale infatti, forse non è soltanto un caso che questa triste vicenda sia avvenuta proprio qui: la Thailandia è tra i principali consumatori al mondo di queste buste di plastica, altamente inquinanti per l’ambiente e letali per gli animali selvatici, soprattutto marini.