Home / AtuttaNews / IN VIAGGIO CON TABOR

IN VIAGGIO CON TABOR

Di BRITT COLLINS, Sperling & Kupfer

 

Probabilmente è la storia più bella che abbia mai letto sul legame tra uomini e animali
– Gwen Cooper, autrice bestseller di “Omero gatto nero”

Michael King, ex chef sulla cinquantina, vive sulla strada da dieci anni e ha perso tutto. I suoi vividi occhi azzurri sono ormai oscurati da borse e il suo viso è scavato dall’alcol e dalle notti passate in giacigli di fortuna. Quando in una sera di pioggia, a Portland, Oregon, s’imbatte in una piccola gattina affamata e ferita, che sembra essere messa persino peggio di lui, decide di spendere i suoi ultimi tre dollari per nutrirla e rimetterla in sesto, ribattezzandola Tabor, come il nome della tavola calda dove l’ha trovata. Finalmente, dopo tanto tempo, Michael ha un motivo per cui andare avanti. Ormai inseparabili, con il primo freddo, i due si dirigono verso Sud, direzione California. Lungo la strada, la bizzarra coppia attira inevitabilmente l’attenzione di molti che si adoperano per aiutarli. Michael è esterrefatto: non ha mai ricevuto così tanto amore come da quando ha Tabor con sé. Tuttavia, durante una visita dal veterinario, Michael scopre che la gatta ha un chip di identificazione e a Portland c’è un proprietario che non ha mai perso la speranza di trovarla. Decide allora di tornare sui propri passi, costringendo se stesso a imparare a vivere, e convivere, con questa nuova perdita.

In corso di pubblicazione in sei paesi, una straordinaria storia vera sulla magia del mondo, dell’amore e dei gatti, raccontata da una rispettata firma del giornalismo inglese.

L’autrice è tra gli organizzatori del CATFEST, il primo festival dedicato agli amanti dei gatti programmato per il 14 luglio 2018 a Londra.

In Italia la presentazione del volume, edito da Sperling & Kupfer, si terrà mercoledì 18 luglio alle 19.00 presso la libreria Verso, in Corso di Porta Ticinese 40 a Milano. L’evento, moderato dal giornalista Alessandro Sala, vedrà la presenza di Almo Nature/Fondazione Capellino e la partecipazione del presidente di Enpa Milano Ermanno Giudici per un dialogo con l’autrice londinese sul libro e sul tema della responsabilità.

Il libro ruota intorno a tre temi centrali: solidarietà, rispetto e amore. Valori etici nobili che hanno ispirato la vita dell’autrice e che sono parte fondante della visione e dei progetti promossi da Almo Nature/Fondazione Capellino. Un’azienda da sempre impegnata a creare alimenti dal punto di vista degli animali che soddisfino il benessere dei cani e dei gatti che, donata alla Fondazione Capellino, dal 1° gennaio 2018 in poi vede tutti i suoi profitti derivanti dalle vendite dei prodotti Almo Nature andare progressivamente a sostenere progetti a difesa degli animali, della natura e della biodiversità. In questo nuovo e sorprendente modello i proprietari di Almo Nature sono gli animali e la natura, unici beneficiari dei profitti. In particolare il progetto europeo A Companion Animal Is For Life promosso da Almo Nature/Fondazione Capellino, si basa sul concetto stesso di rispetto e vuole spingere le persone che decidono di prendere un cane o un gatto a farlo in maniera responsabile, possibilmente scegliendo un animale che si trovi in una situazione di bisogno ridandogli una nuova chance di vita normale. Il progetto volto a contrastare il tragico fenomeno dell’abbandono si realizza attraverso tre azioni: AdoptMe che favorisce adozioni consapevoli donando un mese di pappa a ogni adottante, LoveFood che, con forniture alimentari gratuite, sostiene le associazioni che si prendono cura degli animali e i rifugi che li ospitano, spesso ai limiti delle loro capacità, e RespectMe che mira a rendere la microchippatura obbligatoria non solo per i cani ma anche per i gatti, attraverso la creazione di banche dati europee capaci di dialogare fra di loro, altro tema toccato nel libro.

ENPA Milano è da sempre un punto di riferimento in città e provincia per quanti s’interessano di animali senza padrone cercando di aiutare gli animali di qualsiasi specie che si trovino in pericolo o in difficoltà, nei limiti del possibile essendo un’associazione di volontariato. Evitare gli acquisti di impulso di animali, privilegiare l’adozione all’acquisto e pensare sempre con molta attenzione alle responsabilità che derivano dall’ingresso in famiglia di un animale sono concetti non solo condivisi, ma costituiscono il punto centrale delle azioni di sensibilizzazione messe in campo da ENPA. Solo le adozioni fatte in modo responsabile possono garantire agli animali un futuro sereno, scongiurando il rischio di abbandoni e solo l’identificazione con il microchip consente di poterli riconsegnare ai proprietari che li possano aver smarriti. Per questo motivo ENPA sarà sempre al fianco di ogni realtà che si impegni nel propagandare e attuare buone pratiche, che promuovano il rispetto e l’attenzione verso i diritti degli animali.

 

BRITT COLLINS, giornalista e attivista, è una rispettata firma di testate quali The Guardian, The Sunday Times, The Independent, Harper’s Bazaar e l’edizione inglese di Condé Nast Traveller. Ha fatto volontariato presso numerosi rifugi sparsi per tutto il mondo – occupandosi di grandi felini e babbuini in Namibia così come di cavalli selvatici in Nevada – e raccolto centinaia di migliaia di dollari per molte associazioni internazionali. Vive a Londra, con i suoi gatti.

 

 

 

 

Elisa Impiduglia

Ufficio Stampa Sperling & Kupfer