Home / Atuttacoda Wild / BRACCONIERI A CACCIA DI RINOCERONTI VENGONO SBRANATI DAI LEONI: QUESTIONE DI KARMA?

BRACCONIERI A CACCIA DI RINOCERONTI VENGONO SBRANATI DAI LEONI: QUESTIONE DI KARMA?

Chi crede nel karma è consapevole che, quando ci si mette, sa essere implacabile.
E una dimostrazione della sua potenza arriva dal Sudafrica, precisamente dalla riserva di Sibuya, nella zona orientale del paese.

È qui che un paio di settimane fa alcuni bracconieri si sono introdotti di nascosto durante la notte con l’intento di cacciare rinoceronti e portare via i loro preziosi corni, molto ambiti sul mercato nero (specialmente asiatico).

Ma qualcuno, a quanto pare, non era molto d’accordo: sono infatti stati sorpresi da un branco di leoni, che senza tanti complimenti li ha sbranati.

A scoprire l’accaduto sono stati alcuni addetti della riserva, che il giorno seguente l’episodio, allertati da una guida impegnata in un safari, hanno rinvenuto resti umani e armi (un fucile da caccia, un’ascia e delle tronchesi, il classico “equipaggiamento” dei bracconieri di rinoceronti).

Quante persone siano state uccise, però, rimane un mistero. Come spiegato dal proprietario della riserva, Nick Fox, “sarà difficile però stabilire il numero esatto dei bracconieri uccisi, anche perché ciò che rimane dei corpi è stato rinvenuto in un’area piuttosto estesa“.

In quanto ai leoni (un branco di 6 esemplari in totale), sono stati messi sotto osservazione, per verificare eventuali sbalzi comportamentali, ma stanno reagendo in modo normale e non hanno evidenziato comportamenti diversi dal solito.
Insomma, non hanno avuto un raptus di follia. Hanno semplicemente protetto la loro casa.