Home / AtuttoCANE / Cura e benessere / COME PRENDERSI CURA DI UN CANE MALATO

COME PRENDERSI CURA DI UN CANE MALATO

Quando il tuo cane non si sente tanto bene, può essere un momento stressante per entrambi. Qui ci sono alcuni modi per prendersi cura del proprio amico peloso malato fino a quando tornerà in salute, senza farlo sentire peggio di quanto già si sente a causa della malattia.

Gli animali domestici non possono prendersi cura di se stessi quando si ammalano, quindi spetta ai padroni fornire un sostegno amorevole e le condizioni necessarie per un recupero rapido e completo.

Prendersi cura del proprio cane malato non solo lo aiuta a farlo stare meglio più velocemente, ma può anche far risparmiare denaro, eliminando la necessità di svariate visite da parte del veterinario.

Questo articolo vuole esplorare tutto ciò che è necessario sapere quando si tratta di prendersi cura di un cane malato, tra cui il riposo adeguato e l’esercizio fisico, come evitare disturbi alla pancia, l’assistenza post-operatoria e l’identificazione dei problemi.


RIPOSO E MOVIMENTO IN GIUSTE DOSI

Tutti i cani hanno bisogno di riposo e di esercizio fisico nella giusta quantità. Ma quando il cane è malato, potrebbe essere necessario regolare la quantità di tempo che l’animale dedica a queste attività quotidiane fino a quando non si è del tutto ripreso.

I cani malati hanno bisogno di un sacco di sonno e di riposo. Offri al tuo cane un luogo tranquillo e confortevole per rilassarsi, privo di disturbi, compresi altri animali domestici o bambini piccoli che possono essere un fastidio.

È consigliabile tenere il cane malato in una stanza privata o in un’area separata della casa per assicurarsi che venga lasciato solo fino alla guarigione.

Informa il tuo veterinario di qualsiasi necessità fisica possa avere il tuo cane malato. Alcuni cani dovranno prendersi una pausa dall’esercizio fisico (tra cui camminare, correre, saltare, e giocare) e toccherà a te assicurarti che lo facciano.

Ciò potrebbe significare tenere il cane in una gabbia con un letto comodo per un certo periodo. È bene anche procurarsi un mezzo di trasporto, come un trasportino o passeggino per cani, per limitare lo sforzo fisico senza costringerlo a rimanere chiuso in casa per tutta la durata della degenza.

Altri cani malati sono più capaci di fare esercizio, ma sii consapevole che gli animali malati hanno il sistema immunitario indebolito, e il sovraffaticamento potrebbe peggiorare la sua condizione. Concentrati sulle attività a basso consumo energetico e contatta sempre il veterinario se il cane sembra essere in difficoltà.

EVITA PROBLEMI ALLO STOMACO

I cani malati possono essere più soggetti a disturbi della pancia, ma c’è una serie di modi per aiutare il tuo cane a evitare questo effetto indesiderato scomodo.

Se il tuo veterinario ha prescritto un tipo speciale di cibo per il tuo cane malato, dagli da mangiare separatamente dagli altri animali domestici, in modo che non siano in grado di accedere al suo cibo.

Assicurati che tutti i membri della famiglia siano a conoscenza delle restrizioni alimentari del tuo cane e che anche piccoli pezzi di cibo o altri alimenti possono causare disturbi allo stomaco.

Mangiare o bere troppo velocemente può causare disturbi di stomaco. Controlla il tuo cane mentre mangia, e se vedi che non è in grado di rallentare, separa il cibo e l’acqua in porzioni più piccole.

Ci sono molti alimenti in grado di alleviare un disturbo allo stomaco, tra cui piccole quantità di pollo bollito, riso bianco e uova strapazzate. Consulta sempre prima il tuo veterinario per assicurarti che il cibo che stai offrendo al tuo cane malato sia a posto.

ASSISTENZA POST-OPERATORIA

Se il tuo cane ha subito un’operazione, è probabile che dopo siano necessarie un po’ di cure domiciliari.

Se l’intervento chirurgico del cane ha richiesto l’uso dell’anestesia, potrebbe essere necessario un po’ di tempo per tornare al proprio stato originario.

Forniscigli un luogo tranquillo e confortevole per riposare, e tieni d’occhio il suo equilibrio. Potrebbe essere necessario aiutare il cane a camminare mentre si riprende dagli effetti della sedazione.

Il veterinario può limitare l’attività del cane per diversi giorni o settimane dopo un’operazione. Segui le istruzioni del veterinario con molta attenzione – non farlo è una causa comune di complicanze post-operatorie.

A seconda del tipo di operazione che il cane ha subito, il veterinario può prescrivere farmaci come antidolorifici, pomate o gocce. Assicurati di aver compreso il dosaggio corretto e come somministrare il farmaco correttamente.

Segui tutte le istruzioni fornite dal veterinario per quanto riguarda l’alimentazione, il bagno, la pulizia delle ferite, il cambio delle bende e l’attrezzatura post-operatoria, come i collari elisabettiani.

Molti veterinari forniscono una scheda informativa di riferimento per i padroni di animali domestici dopo un intervento chirurgico. Leggila attentamente e segui le istruzioni alla lettera.

IDENTIFICA I PROBLEMI

I cani non possono dirci quando qualcosa non va, quindi spetta ai padroni controllare attentamente il recupero del loro animale e prendere nota di eventuali problemi.

Se il cane sta assumendo farmaci, tieni presente eventuali effetti collaterali. Mentre alcuni possono essere normali, altri potrebbero segnalare che qualcosa non va.

Tieni d’occhio l’urina e le feci del cane. In alcuni casi, il veterinario potrebbe avvertirti che questi processi potrebbero non tornare immediatamente alla normalità. In altri casi, le anomalie potrebbero essere indice di un problema più grave.

Se il cane è stato ferito o sottoposto a un’operazione, controlla regolarmente le ferite ed eventuali arrossamenti o gonfiori che potrebbero indicare un’infezione.

Se le condizioni del cane non migliorano, peggiorano o se si osservano sintomi o comportamenti insoliti, è bene contattare subito il veterinario.

Seguendo questi semplici consigli, potrai far sentire meglio il tuo cane anche in un momento poco gradevole come quello di una malattia.