Home / AtuttaNews / SANTORINI DICE BASTA ALLO SFRUTTAMENTO DEGLI ASINI PER TURISTI

SANTORINI DICE BASTA ALLO SFRUTTAMENTO DEGLI ASINI PER TURISTI

La Grecia è tra le mete più ambite durante le vacanze estive, in particolare per le sue coste e per le sue isole molto caratteristiche.
Tra queste spicca da anni come gradimento Santorini, paradiso terrestre diventato famoso anche per i suoi caratteristici asinelli, utilizzati come mezzo di trasporto per accompagnare i turisti dal porto a Fira (anche nota come Thera), il capoluogo dell’isola, situata alla fine di una ripida salita.Ma dietro a quella che è una vera e propria attrazione turistica si nascondono sfruttamento e maltrattamenti.
Così, a seguito delle proteste di alcuni gruppi di animalisti e di un video diffuso sui social in cui un asino veniva malmenato dal proprietario, le autorità locali hanno deciso di intervenire, anche per salvaguardare l’isola da possibili pubblicità negative che potrebbero avere conseguenze terribili per l’economia locale che dipende in grandissima parte proprio dall’attività turistica.

Come spiegato al Mirror da un portavoce dell’associazione Help the Santorini Donkeys, “il peso trasportato non dovrebbe superare il 20% del peso dell’animale. Ma Santorini è diventata sempre più visitata e con la celebrità sono arrivati molti turisti, soprattutto inglesi, spesso obesi o in sovrappeso“.
La questione del peso sopportato è solo una delle motivazioni delle proteste, che insieme alla mancanza d’ombra, la poca acqua con cui vengono dissetati, il caldo e la grande fatica e percorrere senza sosta avanti e indietro le ripide stradine ciottolate, rappresentano “situazioni molto pericolose per gli asini“.

Così il Comune, dopo una riunione insieme a gruppi per la tutela dei diritti degli animali e ai proprietari degli asini ha detto basta: gli animali dovranno essere tenuti all’ombra durante le pause, dovranno essere dissetati con maggiore frequenza e regolarità, dovranno essere rispettati precisi orari e carichi di peso per il trasporto e soprattutto sarà vietato frustarli, pena sanzioni salate ai proprietari.