Home / Acqua&Terra / METÀ DELFINO, METÀ BALENA: NUOVA SPECIE MARINA SCOPERTA ALLE HAWAII

METÀ DELFINO, METÀ BALENA: NUOVA SPECIE MARINA SCOPERTA ALLE HAWAII

Era il 2017 quando la Us Navy ha avviato con l’ausilio di un team di scienziati uno studio sugli animali nativi della zona di Kawai, dove è situata una base militare adoperata per test balistici.

Durante una delle tante attività di osservazione al largo delle Hawaii, un grande branco di peponocefali (cetacei della famiglia Delphinidae, conosciuti anche come balene a testa di melone) ha attirato l’attenzione dei biologi marini, che hanno così deciso di concentrarsi su di loro studiandoli in maniera approfondita, iniziando a monitorare le abitudini dei singoli esemplari.
E durante questi monitoraggi si sono accorti di qualcosa di strano: tra i membri del branco si nascondeva un infiltrato.

Hanno così scoperto la presenza di una creatura sconosciuta, una via di mezzo tra un delfino e una balena, con caratteristiche distintive di entrambe le specie. Dopo essere riusciti a prelevare un campione di DNA, i ricercatori sono riusciti a fare luce su questa misteriosa creatura, che si può considerare come il “cuginodel comune peponocefalo ma di fatto appartenente a tutti gli effetti alla famiglia del delfino oceanico.
Insomma, siamo di fronte ad una vera e propria nuova specie marina.

Ma di fronte ad una rivelazione del genere la sete di conoscenza dei ricercatori non poteva certo placarsi: così al nuovo “ibrido” è stato applicato un localizzatore GPS, così da poterne seguire movimenti e abitudini per tentare di ricavare ulteriori e preziose informazioni sul suo conto.

Ma questa nuova creatura è in grado di riprodursi e portare avanti il suo raro patrimonio genetico, o è talmente rara da essere unica nel suo genere e quindi senza futuro?
Ancora non ci è dato saperlo, ma chissà il futuro cosa ci riserverà. Come direbbe Battisti, “lo scopriremo solo vivendo“.