Home / AtuttaNews / ANIME RANDAGIE, UN’OASI DI VITA E RINASCITA PER I CANI MENO FORTUNATI

ANIME RANDAGIE, UN’OASI DI VITA E RINASCITA PER I CANI MENO FORTUNATI

Sono ormai passati più di 2 anni, da quando un piccolo gruppo di volontari di Bovalino ha unito le forze per dare vita ad Anime Randagie, un’associazione che si pone l’obiettivo quotidiano di salvare e aiutare i cani randagi, maltrattati e abbandonati nella Locride accogliendoli nella loro Oasi. Un luogo che possiede un forte valore simbolico: si tratta infatti di un ex macello, luogo di morte e sofferenza, trasformato così in un luogo di vita e rinascita. Oggi si compone di 30 box coperti, attrezzati e puliti regolarmente, per assicurare ai randagi uno spazio idoneo alle loro esigenze di movimento e alimentazione.

670 sono i cani che in questi due anni di attività sono stati salvati da morte certa e curati, nel fisico e nel morale.
E ad oggi ospitano nelle proprie strutture ben 172 esemplari di varie taglie in attesa di qualcuno che decida di adottarli, mentre quotidianamente devono far fronte a numerose emergenze veterinarie e segnalazioni di ritrovamenti.
Già 481 pelosetti hanno avuto la fortuna di trovare una nuova famiglia e una nuova casa grazie ad Anime Randagie, ma l’atto dell’adozione è solo l’ultimo step di una serie di procedure seguite con grande rigore e serietà, perché la sicurezza degli animali viene prima di tutto: dopo aver ricevuto tutte le cure e le vaccinazioni del caso infatti, i cani vengono sterilizzati e microchippati, e solo allora vengono poi dati in adozione, non prima però che i potenziali nuovi padroni abbiano superato la visita pre-adozione e compilato un apposito questionario.

In così poco tempo questi volontari sono riusciti a fare già tanto, tantissimo, grazie al loro sudore, al loro amore per gli animali e alle donazioni di persone di cuore, che non ci hanno pensato un attimo a sostenere la loro causa.
E non intendono certo fermarsi, puntando a fare sempre di più per quella che per loro è una vera e propria missione.
Nel breve e medio periodo infatti hanno già ben chiari gli obiettivi da raggiungere, in particolare una sala di primo soccorso, un impianto di video sorveglianza e la costruzione di nuovi box.

E noi non possiamo che fare il tifo per loro con tutto il nostro cuore.